in Valgrande
Alpe Grassino e dintorni...
torna alla home page
  ← l'alta Valgrande...

 
 Ritorno, dopo alcuni anni, nella zona dell'Alpe Grassino (anche in questa occasione, il meteo è stato poco favorevole...); questa volta lungo le tracce del vecchio ed esposto sentiero che traversava dalla Colma di Premosello.

 Guardando la foto 7 su questa pagina, si vede chiaramente la traccia che traversa l'esposto pendio, ma una volta "in loco", il percorso non è più così chiaro... la vegetazione e le frane hanno contribuito a rendere meno evidente la traccia, che si nota ancora specialmente nella seconda parte del percorso avvicinandosi alla zona dell'Alpe Grassino.

 Riguardando le immagini della visita precedente (che risale all'anno 2006), si nota purtroppo il degrado della baita che allora aveva ancora il tetto quasi intatto... ora è per tre quarti crollato e non offre più un riparo sicuro; questo è l'inevitabile (?) destino che attende le vecchie baite rimaste ancora in piedi in Valgrande...

   Alpe Grassino - maggio 2014

   - Il Percorso :
(Avvertenze...)


 La Colma di Premosello è uno dei luoghi più frequentati del Parco della Valgrande, all'opposto, il Grassino credo sia uno degli alpeggi meno visitati... La Colmi si raggiunge normalmente salendo da Premosello Chiovenda, traversando Colloro e passando dagli alpeggi di La Piana e La Motta (se si parte a piedi da Premosello, come in questa occasione, conviene seguire il percorso che passa dall'Alpetto Cornala, evitando così un lungo tratto di strada asfaltata...).


 Il sentierino che traversava dalla Colma verso Grassino, era pericoloso anche ai tempi in cui l'alpeggio veniva ancora caricato (l'ultimo alpigiano fu Amedeo Pella che rimase fino al 1953), allora gli animali venivano fatti salire dalla Colletta lungo la dorsale dell'Alpe Crot di sopra.


 Dalla Colma si sale per un tratto la cresta verso la quota 1978 m. (la Cima Sciarina), e poi si traversa su terreno infido, percorso che richiede attenzione; in questa occasione all'inizio ho traversato più in alto seguendo una traccia di passaggio di animali, per poi scendere a raggiungere il sentiero più avanti; superato il tratto più impervio, il percorso diventa un poco più evidente, si trova anche un muretto di sostegno del sentiero [foto 19], e alla fine si traversa sui ripidi prati giungendo all'Alpe Grassino 1733 m.

 Il Grassin si trova su una balza erbosa in bella posizione sopra la Val Serena; scendendo lungo il sentiero dalla Colma verso l'Alpe Serena, lo si può vedere solo per un breve tratto, nonostante la posizione, rimane quasi "nascosto" alla vista...

 Degno di nota il fatto che le stalle (di cui rimangono solo i ruderi), avevano il tetto in piode a tre falde, tipologia poco usuale in Valgrande...

 Il percorso più consigliabile per raggiungere l'alpe (oltre a quello che sale dalla Colletta), scende dal Monte di Grassino che si può raggiungere in discesa dalla Cima Sciarina, quest'ultima si può salire dalla Colma o dalla Bocchetta dell'Usciolo (un altro percorso, più impegnativo, seguito nella visita precedente, sale direttamente il canale sottostante l'alpe, dalla Val Serena...).

Link alla cartina ↓


 Per il ritorno conviene salire appunto alla Cima Sciarina; dall'Alpe Grassino si traversa verso est, si passa dalla sorgente dove si trova una vasca in sasso (non visibile in questa occasione, perché coperta dalla grossa slavina ancora presente), e poi si sale con percorso libero sui ripidi prati che portano alla cima del Monte di Grassino 1922 m. qui bella vista verso la conca di Quagiui e le altre zone della Valgrande; poi si segue la cresta che sale alla quota 1978 m. (la Cima Sciarina, non nominata sulle cartine), per il ritorno si può scendere alla Bocchetta dell'Usciolo e poi a Stavelli, oppure (come in questa occasione), dalla parte opposta verso la Colma di Premosello.

    Immagini del 21 maggio 2014


 Da Premosello all'Alpe Grassino, circa 4 ore.

 Tempo per il giro descritto (da/a Premosello), circa 8 ore.   Difficoltà EE


vai alle immagini →  
 Foto e testi © www.in-valgrande.it (E-mail)


Home Page    Torna alla home page
Alpe Grassino - agosto 2006...