in Valgrande
la Costa dei Riazzoli...
torna alla home page
  ← l'alta Valgrande...
 Nei pressi de In la Piana dopo il torrente, sale verso est una dorsale boscosa che poi in alto svolta a nord collegandosi alla cresta del Pizzo dei Diosi. E' la Costa dei Riazzoli, che prende il nome dal sottostante alpeggio.

 Un percorso (consigliabile in due giorni, pernottando a In la Piana, oppure presso l'Alpe Riazzoli (le baite però sono tutte inagibili.....), molto panoramico, in buona parte senza sentiero, ma che non presenta particolari difficoltà; sia di orientamento (basta seguire la dorsale), che di percorso (le eventuali asperità nel tratto boscoso, si possono aggirare sul versante nord).

 Le cartine riportano un sentiero che arriva fino alla quota 2053 metri sulla cresta soprastante l'Alpe Straolgio (dove si trovano i ruderi di una piccola baita, il Baitin dul peurat), ma ora la traccia è quasi scomparsa.

Un percorso più "comodo" per raggiungere la Costa, parte dall'Alpe Portaiola; arrivati alle baite da Scaredi, sulla destra una traccia sale in diagonale e raggiunge la Costa dei Riazzoli.

 Arrivati alla quota 2053 metri, si può scendere al sottostante Alpe Straolgio e poi seguire il sentiero che porta a Scaredi; oppure proseguire lungo la cresta verso il Pizzo dei Diosi, e arrivati alla parte rocciosa, traversare a destra raggiungendo il canalino da dove si può scendere verso la Valle del Basso; oppure ancora proseguire verso il Pizzo Stagno, e scendere verso la Bocchetta di Cavalla lungo la cresta nord, oppure voltare a sud verso il Cimone di Straolgio, e scendere a Scaredi.


La Valgrande dalla Costa dei Riazzoli

    L'Alpe Riazzoli si può raggiungere :

 Da In la Piana : Subito dopo la passerella sul Rio Fiorina, traversare in piano verso nord, poi salire un dosso e scendere sul versante opposto al piccolo torrentello (il rio Pirin), al punto di unione col Rio Fiorina, si guada il torrente (visibile un cavo metallico), e si risale il ripido pendio poggiando a sinistra, raggiungendo la traccia che, prima a tornanti, e poi in traverso verso nord, conduce all'Alpe Riazzoli.

 Dall'Alpe Portaiola : seguendo il sentiero che alle spalle dell'alpe, nel bosco, passa prima dalla sorgente, e poi continua in diagonale fin ad un grosso ometto, qui si sale a destra raggiungendo la Costa dei Riazzoli a circa 1280 m. poi si segue la traccia che scende nel bosco (ometti) verso l'Alpe Riazzoli.

 Se non si trovano le tracce, avendo ben chiara l'orografia della zona, e controllando le quote, non ci sono comunque problemi di orientamento per escursionisti con esperienza....

 (Avvertenze...)



vai alle immagini →  
 Foto e testi © www.in-valgrande.it (E-mail)

la Costa dei Riazzoli :